Il decreto PNRR 2, discusso in data 21/4/22, apporta una novità fondamentale (ancora non definitiva) in tema di fatturazione elettronica.

Il Decreto già discusso in Consiglio dei Ministri dovrà essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale. La bozza di decreto in circolazione prevede l’obbligatorietà della fattura elettronica per le Associazioni in Regime L. 398/1991 ed ai forfettari.

Come al nostro solito, ci riferiamo alle associazioni e dal mondo del non profit  in questo caso al rapporto con la fatturazione elettronica. Il decreto in discussione, all’articolo numero 15 della bozza di decreto, apporta una novità fondamentale per quanto riguarda l’utilizzo con obbligo della fatturazione elettronica per gli enti non commerciali sinora esonerati.

Facciamo un passo indietro ricordando quali sono gli adempimenti obbligatori per le associazioni in “regime forfettario” L. 398/1991.

Con una legge del 2015, è stato introdotto l’obbligo di fatturazione elettronica per i soggetti commerciali, esonerate solo le associazione nel regime forfettario legge 398 del 91, ed i forfettari in genere, se non altro per tutte quelle operazioni nel limite dei €65000 annui dei ricavi commerciali.

Infatti, in questa circostanza, le associazioni non erano obbligate alla fattura elettronica. Nel caso in cui il volume fosse stato invece superiore a questo limite €65000, vige l’obbligo di fatturazione elettronica. In questa seconda ipotesi, però, l’adempimento poteva essere spostato sul cosiddetto cessionario/committente (l’azienda sponsor per esempio), il quale avrebbe potuto fare fattura per conto del cedente (associazione).

Il Decreto PNRR 2 e la fatturazione elettronica

Negli ultimi giorni si è intensificata la discussione attorno al decreto PNRR 2, un decreto discusso in ultima seduta il giorno 21/4/22 anche in merito all’adozione della fatturazione elettronica per i soggetti sinora dispensati (forfettari, associazioni sportive dil. altri).

Il decreto discusso in CdM nei giorni scorsi prevede invece l’introduzione obbligatoria della fatturazione elettronica dal 1° luglio del 2022 anche per le associazioni in regime forfettario legge 398 del 1991.

Possibile una deroga?

Molti esperti nei giorni scorsi hanno parlato di una possibile deroga dell’obbligo di fatturazione elettronica per le Associazioni, tuttavia ad oggi di tale agevolazione non ne abbiamo conoscenza come non è stato ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.M. PNRR-2.

Alcuni osservatori prevedono che anche per questa volta, come lo è stato nel 2019, le Associazioni siano ancora dispensate da tale obbligo che tuttavia potrebbe essere solo rinviato e non cancellato del tutto. Ricordiamo ad esempio che la fattura elettronica fu dispensata per gli enti non commerciali solo in occasione della legge di bilancio 2019.

Nel caso in cui tale deroga non dovesse essere prodotta, anche tutte le associazioni dotate di partita iva dovranno dotarsi di uno strumento atto all’invio della fatturazione elettronica.

Potrei essere interessato anche a…

asso360-banner-1

Puoi utilizzare la demo gratuita per 14 giorni.