Terzo settore: il Ministro Catalfo firma il decreto attuativo che dà vita al RUNTS.

Tempi più brevi del previsto per il via libera al Registro Unico degli Enti del Terzo Settore (RUNTS). Con la firma del decreto attuativo da parte del Ministro del Lavoro, dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale trascorreranno 180 giorni per l’emanazione dei provvedimenti di iscrizione.

La nota del Ministero

Dopo il via libera della Conferenza Stato-Regioni dello scorso 10 settembre, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, ha firmato il decreto attuativo del Registro unico nazionale del Terzo Settore (Runts). Lo comunica il ministero.
“Si tratta di un passo avanti decisivo per l’attuazione della riforma”, commenta il ministro. Il decreto verrà ora trasmesso alla Corte dei Conti per la registrazione, dopo la quale sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Chi è titolare delle operazioni sul RUNTS?

In relazione aggiornamenti delle informazioni al Runts, queste operazioni potranno essere svolte da:

  • rappresentante legale dell’ets;
  • da uno o più degli amministratori, se autorizzati;
  • dal rappresentante legale della rete associativa a cui l’ente aderisce.
  • Il deposito degli atti invece può essere svolto solo da un dottore commercialista iscritto all’Ordine.

Delle regole di funzionamento del RUNTS ne parliamo con uno dei massimi esperti nazionali nel Ciclo di Webinar di Asso360 (iscriviti)

ISCRIVITI>