Articolo 67 e 69 TUIR: Premi, vincite e indennità entro i 7.500 Euro sono redditi diversi.

////Articolo 67 e 69 TUIR: Premi, vincite e indennità entro i 7.500 Euro sono redditi diversi.

Articolo 67 e 69 TUIR: Premi, vincite e indennità entro i 7.500 Euro sono redditi diversi.

By | 2017-11-19T15:05:43+00:00 21 agosto 2016|Normativa Enti non commerciali|0 Commenti

Articolo 67 e 69 del  TUIR rappresentano i principali fondamenti dei cosiddetti “redditi diversi”. Premi, vincite e indennità, sono considerati redditi diversi entro i 7.500 Euro.

L’articolo 67 lettera m) del TUIR definisce l’oggetto dei compensi che danno diritto alle agevolazioni fiscali per associazioni sportive dilettantistiche, cori e bande.

Sintetizziamo di seguito che cosa prevede questo articolo del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR).

Che cosa rientra nelle agevolazioni?

Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale ovvero se non sono conseguiti nell’esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali o da società in nome collettivo e in accomandita semplice, ne’ in relazione alla qualita’ di lavoratore dipendente:

  • Le indennità di trasferta
  • i rimborsi forfetari di spesa
  • i premi;
  • i compensi.

 

A chi sono riservate le agevolazioni?

  • direttori artistici ed ai collaboratori tecnici per prestazioni di natura non professionale da parte di CORI, BANDE MUSICALI e FILODRAMMATICHE che perseguono finalità dilettantistiche;
  • quelli erogati nell’esercizio diretto di attività sportive dilettantistiche dal CONI, dalle Federazioni sportive nazionali, dall’Unione Nazionale per l’Incremento delle Razze Equine (UNIRE);
  • dagli enti di promozione sportiva e da qualunque organismo, comunque denominato, che persegua finalità sportive dilettantistiche e che da essi sia riconosciuto.
  • Tale disposizione si applica anche ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa di carattere amministrativo-gestionale di natura non professionale resi in favore di società e associazioni sportive dilettantistiche;

Trattamento fiscale Compensi Indennità e Premi

Il trattamento fiscale delle indennità, compensi e premi è disciplinato dall’articolo 69 del Testo Unico delle imposte sui redditi (TUIR) e precisamente al comma 2.

I redditi diversi non concorrono al calcolo dell’imponibile IRPEF in dichiarazione dei redditi di istruttori, atleti, collaboratori amministrativi di Associazioni sportive dilettantistiche.

Articolo 69 TUIR – Premi, vincite e indennita’.

1. I premi e le vincite di cui alla lettera d) del comma 1 dell’articolo 81 costituiscono reddito per l’intero ammontare percepito nel periodo di imposta, senza alcuna deduzione.

2. Le indennita’, i rimborsi forfettari, i premi e i compensi di cui alla lettera m) del comma 1 dell’articolo 81 non concorrono a formare il reddito per un importo non superiore complessivamente nel periodo d’imposta a 7.500 euro.

Non concorrono, altresì, a formare il reddito i rimborsi di spese documentate relative al vitto, all’alloggio, al viaggio e al trasporto sostenute in occasione di prestazioni effettuate fuori dal territorio comunale.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:


asso360-banner-1

Puoi utilizzare la demo gratuita per un periodo illimitato ed attivare l’abbonamento quando lo riterrai opportuno.

image_pdfVisualizza l'articolo in PDFimage_printVisualizza l'anteprima di stampa

Informazioni sull'Autore:

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Prova il Software di contabilità per l'Associazione scelto da oltre 7.000 non profit.

Tutte le funzioni gratis per 14 giorni.
PROVA LA DEMO GRATIS >
close-link