Nel primo Webinar riguardante la Riforma del Terzo Settore, abbiamo discusso insieme al dott. Maurizio Annitto della modifica degli Statuti per gli Enti del Terzo Settore.

ISCRIVITI AL PROSSIMO WEBINAR – giovedì 1 ottobre alle ore 15.00 ->

Abbiamo già ampiamente discusso dei passi fatti nel 2020 della riforma del terzo settore, con novità importanti per il futuro di tantissime organizzazioni non profit.

Nel primo Webinar abbiamo discusso ed approfondito le questioni inerenti la modifica degli Statuti delle organizzazioni del Terzo Settore che saranno obbligate a tale adempimento per poter rientrare nel Registro Unico degli Enti del Terzo Settore (RUNTS).

Questioni principali emerse nel Webinar

Il dott. Maurizio Annitto, a cui potete sottoporre domande circa la modifica degli Statuti a questo link, ci ha sapientemente guidato fra i vari adempimenti per la modifica degli Statuti definendo:

  • Le clausole obbligatorie da inserire nello Statuto;
  • L’opportunità di modificare lo Statuto entro il 31 ottobre 2020
  • I passaggi formali da compiere fra Consiglio Direttivo e Assemblea dei Soci per provvedere alla proposta di modifica e l’approvazione del nuovo statuto.

Suggerimenti rapidi per chi deve modificare lo Statuto sociale

Abbiamo compreso in più di 1 ora di Webinar, a cui ha fatto seguito le domande/risposte, alcune questioni fondamentali per seguire questo momento:

  1. Tutte gli ETS dovranno modificare lo statuto in base alle regole stabilite dal Codice del Terzo Settore;
  2. La data del 31 ottobre 2020 è rivolta solo a Organizzazioni di Volontariato (ODV) Associazioni di promozione sociale (APS) e le ONLUS;
  3. Modificare lo Statuto entro il 31 ottobre 2020 per le organizzazioni di cui al punto 2 dà la possibilità di votare lo statuto in assemblea con le maggioranze semplificate (non occorre la maggioranza di tutti i soci);
  4. Alcune norme sono inderogabili per gli ETS: denominazione, destinazione del patrimonio, distribuzione degli utili, ecc.;
  5. Alcune norme sono derogabili se previste dallo statuto: diritto di voto dei neoassociati, deleghe, ammissione dei soci;

Prepariamoci al 2° Webinar con l’avvocato Gabriele Sepio che ci parlerà del RUNTS

Nel secondo Webinar in programma giovedì 1 ottobre alle ore 15,00, il relatore è l’Avvocato Gabriele Sepio firma importante del Sole 24 Ore, è stato coordinatore del Tavolo tecnico-fiscale per la riforma del Terzo settore presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha svolto, in qualità di tecnico, attività di redazione legislativa su numerose tematiche riguardanti la fiscalità e il Terzo settore, tra cui la legge n. 112/2016 (c.d. “dopo di noi”).

È membro del Consiglio Nazionale del Terzo settore e del comitato di gestione della Fondazione Italia Sociale.

All’Avvocato Sepio chiederemo qualche anticipazione sulle Regole di funzionamento del Registro Unico Nazionale degli Enti del Terzo Settore (RUNTS). Il provvedimento attuativo del RUNTS è stato già approvato dal Consiglio Stato Regioni ed il Ministero del Lavoro ed è in attesa di essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Il Registro, che nascerà in primavera (marzo-aprile) sarà un elemento fondamentale della Riforma e  l’iscrizione da parte degli Enti del Terzo Settore sarà obbligatoria al fine del riconoscimento dello Status di ETS e delle agevolazioni fiscali connesse.

Ricordiamo che, per coloro che non potessero partecipare in diretta, sarà resa disponibile la registrazione e sarà inviato il materiale usato durante il webinar.

Contenuti del Webinar

Il Consiglio Stato-Regioni nella seduta del 10 settembre ha deliberato il provvedimento di attuazione del RUNTS. Dopo l’approvazione del Ministero del Lavoro sarà istituito il RUNTS in 6 mesi.

  • Contenuti del Registro Unico del Terzo Settore. Analisi del provvedimento.
  • Come prepararsi all’ingresso nel RUNTS? Definizione delle azioni da intraprendere per essere preparati.
  • Gli strumenti necessari per entrare nel RUNTS: Statuto, PEC, Bilanci, ecc.
  • Domande e Risposte