In data 4 marzo il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha emanato un nuovo decreto per arginare la diffusione del corona virus. Conseguenze anche per lo sport italiano.

Già da qualche giorno possiamo comprendere il momento di crisi dello sport Italiano e delle tante Associazioni sportive che hanno sospeso l’attività e chiuso i luoghi di aggregazione. Con questo nuovo decreto il Governo ha imposto nuove restrizioni.

Sospese le competizioni. 

In zone “rosse” sospese ogni tipologia di attività sportiva.

E lo sport in genere? cosa accade fuori zona rossa…

Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito, nei comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020, e successive modificazioni, lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico;

In tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano. Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all’allegato 1, lettera d);

Il governo raccomanda l’organizzazione di attività individuali

e)    è raccomandato ai comuni e agli altri enti territoriali, nonché alle associazioni culturali e sportive, di offrire attività ricreative individuali alternative a quelle collettive interdette dal presente decreto, che promuovano e favoriscano le attività svolte all’aperto, purché svolte senza creare assembramenti di persone ovvero svolte presso il domicilio degli interessati;

Evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri

Il decreto del Presidente alla lettera  f) indica di evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;

Alcuni articoli che potrebbero interessarti:


asso360-banner-1

Puoi utilizzare la demo gratuita per un periodo illimitato ed attivare l’abbonamento quando lo riterrai opportuno.