Associazione sportiva: evasi 500.000Euro e 120.000 di IVA

//, Sanzioni nelle Associazioni/Associazione sportiva: evasi 500.000Euro e 120.000 di IVA

Associazione sportiva: evasi 500.000Euro e 120.000 di IVA

image_print

BIELLA – maxi operazione della GDF in una Associazione sportiva dilettantistica. Recuperati 500.000€ di Ricavi e 120.000€ di IVA.

Un night-club spacciato da ASD ha avuto un controllo che ha portato alla luce un’evasione maxi. 

Alle porte della nuova Riforma del Terzo settore, che avrà l’onore di riformare tutto il settore, l’ennesima notizia di cronaca riporta una maxi evasione che spesso siamo soliti vedere in questo mondo. Avevamo parlato di un caso simile qualche mese fa (articolo).

Per colpa di chi abusa della fiscalità agevolata per Enti non commerciali, spesso ne fanno le spese anche realtà pulite e che ben interpretano le norme esercitando correttamente i propri diritti.

I controlli nelle ASD 

Le testate locali Biellesi riportano la notizia facendo un approfondimento della situazione del momento:

“Negli ultimi mesi, a seguito di controlli i finanzieri hanno scoperto diverse attività commerciali abusive, nel settore dello sport dilettantistico. Vere e proprie imprese «travestite», in sostanza, da associazioni senza fini di lucro con l’obiettivo di usufruire indebitamente del regime di tassazione agevolata che gli ha consentito un notevole risparmio di imposte.” (Fonte: newsbiella.it)

Il fatto contestato

I militari hanno così avviato una serie di verifiche fiscali nei confronti di alcuni soggetti con la qualifica di «club» o «associazione sportiva dilettantistica».

Il caso più emblematico è stato scoperto recentemente, quando, dopo un accesso eseguito in piena notte nei locali coincidenti con la sede legale, si è avuto modo di constatare come tale presunto circolo, operante sotto l’egida di «Associazione Sportiva Dilettantistica», fosse in realtà strutturato come un vero e proprio night club, con tanto di divanetti, tavolini, bancone da bar, zone privé con luce soffusa, palchetto per eventuali esibizioni e palo per la lap-dance.

Successivamente i finanzieri biellesi hanno permesso di appurare che, per intrattenere i frequentatori nel night club, venivano servite consumazioni, allietate dalla compagnia di avvenenti ragazze, a prezzi fortemente maggiorati.

Le sanzioni ed il recupero a tassazione

La riqualificazione ad «ente commerciale», quindi una vera e propria impresa operante nel settore degli intrattenimenti, ha comportato il recupero a tassazione di circa 550 mila euro di ricavi e 120 mila euro di Iva.

La morale 

Situazioni come queste, molto ricorrenti in realtà, fanno sì che l’amministrazione finanziaria inasprisca i controlli senza avere la consapevolezza delle differenze tra un club notturno ed una ASD frequentata da ragazzini del calcio.

Questo molto spesso si ritorce contro le dirigenze di tante Associazioni, i quali non comprendono nemmeno appieno gli adempimenti da fare o le norme da seguire.

 

 


asso360-banner-1

Puoi utilizzare la demo gratuita per un periodo illimitato ed attivare l’abbonamento quando lo riterrai opportuno.

 

 

 

2017-11-01T16:16:48+00:00 giugno 9th, 2017|News, Sanzioni nelle Associazioni|0 Comments
Loading Facebook Comments ...

Leave A Comment