Il Ministero ha accolto le istanze promosse dal Forum del Terzo Settore per una deroga sull’utilizzo dei fondi del 5×1000 degli ultimi due anni.

A causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19, il forum del Terzo Settore con la nota n.074-21 del 3 Febbraio 2021 ha posto all’attenzione al Ministero la possibilità di prendere uno slittamento delle tempistiche per lo svolgimento delle attività finanziate dai contributi del 5×1000 per le annualità  2018 e 2019.

Il Forum del Terzo Settore chiede uno slittamento dei termini per il 5×1000

Il Forum Terzo Settore ha chiesto la possibilità di prendere in considerazione uno slittamento dei termini per lo svolgimento delle attività finanziate dai contributi del 5 per mille per le annualità finanziarie 2018 e 2019 e dei successivi obblighi di rendicontazione, a causa dell’impossibilità di svolgere le attività statutarie da parte degli enti beneficiari del contributo, in conseguenza delle misure adottate per il contenimento e la gestione dell’emergenza da COVID-19.

L’ok del Ministero alla deroga sul 5×1000

Il Ministero ha accolto le istanze promosse dal Forum Terzo Settore e pur mantenendo ferme le tempistiche per la rendicontazione (fissate per  legge), il Ministero ha sottolineato che è possibile accantonare le risorse del 5 per mille evidenziando in sede di rendicontazione la causale “Accantonamento emergenza Covid-19”. Ciò consentirà di procrastinare l’utilizzo delle risorse per altri 12 mesi.

La Rendicontazione dei Fondi del 5×1000 va fatto entro 12 mesi dal contributo

Come è noto, su tutti gli enti percettori del contributo in parola grava l’obbligo di redigere il rendiconto delle somme percepite a titolo di cinque per mille, nonché della relativa relazione illustrativa. Solo gli enti che hanno percepito un contributo pari o superiore a € 20.000,00 hanno l’ulteriore obbligo di trasmettere detti documenti all’Amministrazione erogatrice.

Il rendiconto va redatto entro 12 mesi dalla data di percezione del contributo e trasmesso entro 30 giorni dalla data ultima prevista per la compilazione.

Linee guida sulla rendicontazione

Trovate di seguito le linee guida per la rendicontazione

Accantonamento delle risorse per Emergenza COVID

Pertanto, gli enti del Terzo settore beneficiari del contributo a titolo di cinque per mille per gli anni

finanziari 2018 e 2019, potranno inserire al punto 6 (“Accantonamento”) del modello di rendiconto, l’importo che a 12 mesi dalla data di percezione del contributo risulti ancora da spendere per cause legate all’emergenza epidemiologica, limitandosi a riportare nella relazione illustrativa, come motivazione dell’accantonamento, la dicitura “Accantonamento emergenza Covid-19”, non essendo necessario, nell’ottica della semplificazione degli oneri amministrativi dettata dal vigente contesto emergenziale, alcun ulteriore supporto motivazionale o documentale. Difatti, nel caso di specie, la pluriennalità del programma di impiego delle risorse deriva da una causa di forza maggiore, identificabile nei provvedimenti assunti a partire dal richiamato D.P.C.M. del 24 ottobre 2020, che hanno concretamente reso inesercitabili, in tutto o in parte, le attività statutarie verso cui convogliare le risorse finanziarie in parola.

asso360-banner-1

Puoi utilizzare la demo gratuita per un periodo illimitato ed attivare l’abbonamento quando lo riterrai opportuno.

image_pdfVisualizza l'articolo in PDFimage_printVisualizza l'anteprima di stampa